Iva Zanicchi: “Benigni mi disse una cosa mostruosa”

Iva Zanicchi, ospite del programma televisivo “la repubblica delle donne” in onda su rete 4, torna a parlare del caso che la coinvolse nel “Sanremo” di 10 anni fa.

Il caso risale al Festival di Sanremo del 2009 quando “L’Aquila di Ligonchio” partecipava come concorrente con la canzone “Ti voglio senza amore”. Il superospite Roberto Benigni, prese in giro il testo del brano, a suo dire “troppo esplicito” poiché si parlava di un argomento a luci rosse come il sesso.

Si pensava fosse tutto finito in effetti, la Zanicchi, dopo il forte dissenso manifestato nei giorni seguenti, perdonò il tanto criticato monologo di Benigni. A quanto sembra gli anni passano, ma la rabbia no.

E’ la stessa Iva Zanicchi che, parlando con Rita Pavone (anche lei ospite della trasmissione) cita il suddetto caso affermando: ” Rita mi è rimasta vicino in una disavventura Sanremese grave dove Benigni disse delle cose su di me assolutamente mostruose e volgari… “.

La cantante chiude subito il discorso sviando sull’argomento, ma è evidente che, nonostante i tanti anni trascorsi, il caso è tutt’altro che risolto.

Lascia un commento